Vai al contenuto

Consigli per affrontare le allergie primaverili

    allergie

    La primavera non è poi così lontana e nella tua mente già nasce la preoccupazione delle allergie che possono colpirti e che rendono alcune attività quotidiane difficili da compiere.
    Il naso colante, gli starnuti frequenti, le eruzioni cutanee e la difficoltà a dormire, queste sono solo alcune delle manifestazioni dell’allergia, che tuttavia è possibile lenire adottando una serie di piccole accortezze, oltre che chiedendo al medico delle cure adeguate se la situazione provoca un disagio significativo.
    Vediamo quindi come comportarsi per limitare il rischio allergia e fare in modo di vivere l’avvento della bella stagione con una maggiore serenità.

    Evita di visitare luoghi ricchi di polline
    Se la tua allergia è relativa al polline e alle piante, allora forse è il caso di stare alla larga da parchi e giardini nella stagione primaverile. Lo scopo è evitare il contatto con le piante che fioriscono e sono al massimo della loro pericolosità, con l’aria che si riempie di particelle e rende difficile la respirazione. Meglio rimanere in un luogo privo di piante e allontanare da casa quelle che potrebbero sbocciare e dare fastidio.

    Uscire maggiormente la mattina e la sera
    Le ore più calde della giornata, come quelle centrali, hanno una concentrazione di polline superiore rispetto alla mattina e alla sera, quindi se possibile meglio evitare di uscire proprio in questo momento.
    Lo stesso discorso vale per l’apertura delle finestre e del ricambio dell’aria, che dovrebbe essere eseguito presto oppure tardi per cercare di limitare l’allergia.

    Attenzione ai tessili
    All’interno della casa, o in generale negli ambienti chiusi, è più facile che si annidino acari, polvere e pollini provenienti dall’esterno, soprattutto tra le fibre tessili delle coperte e delle tende.
    Il consiglio è quindi di lavarle con frequenza in modo che non si dorma a contatto con gli allergeni.
    Sbatti i tappeti all’esterno ed evita di stendere i panni all’aperto in primavera, poiché potresti portare in casa sostanze che irritano il naso e la gola, indossandole poi nel corso della giornata.


    Respira con il naso e non con la bocca
    Sono molte le persone che eseguono una respirazione errata, usando la bocca al posto del naso e incamerando una quantità di allergeni decisamente superiore.
    Il naso è infatti dotato di una serie di organi che rilevano la presenza degli invasori e li bloccano, come una sorta di ciglia che impedisce l’ingresso per poi espellere il tutto tramite il muco.
    Fai quindi attenzione a non aprire la bocca, soprattutto quando ti trovi in aree ricche di pollini come la campagna o il parco.


    Usa la mascherina durante gli spostamenti
    Se ti muovi in bicicletta o in scooter oppure non vuoi rinunciare alla tua passeggiata al parco, il consiglio è di usare una pratica mascherina per il volto in modo da proteggere naso e bocca dagli allergeni, oltre che da virus e batteri.
    Cambiala di frequente poiché quelle di tipo chirurgico sono monouso e trattengono il polline, diventando a loro volta un pericoloso covo se non si procede con un ricambio costante e quotidiano

    Se hai bisogno di maggiori consigli sulle allergie, vieni a trovarci in farmacia!