Vai al contenuto

Dermatite: cura e prevenzione

    La dermatite è uno dei più frequenti disturbi a carico del tessuto cutaneo che, al giorno d’oggi, colpisce moltissime persone.
    Si manifesta tramite un quadro sintomatologico composto da segni inequivocabili: tra essi si annoverano l’insorgenza di croste, vescicole, arrossamento del derma, edemi o squame, il tutto associato a prurito di variabile entità.
    Le cause scatenanti sono molteplici e si differenziano a seconda della presenza di altre patologie contemporanee, dell’assunzione di farmaci che potrebbero provocare la dermatite e del semplice contatto con alcune sostanze irritanti che innescano il processo infiammatorio.

    Quali sono le modalità per contrastarla al meglio e per prevenirne l’insorgenza? Rispondiamo a tali quesiti in questo brevissimo articolo.

    Dermatite: l’importanza della prevenzione
    Molto spesso, si dice che prevenire è meglio che curare: questo antico detto si applica per tutte le condizioni patologiche ad oggi esistenti, inclusa la dermatite.
    È importante, infatti, sapere che nella vita quotidiana esistono degli specifici accorgimenti che si possono attuare per scongiurare l’insorgenza delle più comuni forme di dermatite. Ad esempio, un ruolo cruciale lo ha la dieta: in linea generale, è fondamentale seguire un regime alimentare che preveda l’apporto costante di frutta e verdura contenenti le vitamine essenziali che rafforzano la salute del tessuto cutaneo, oltre che di carne e pesce notoriamente cruciali nella risposta antinfiammatoria dell’organismo.
    Non solo la dieta, anche l’igiene personale è di assoluta importanza: è utile utilizzare dei detergenti non troppo aggressivi ma aventi una composizione abbastanza leggera e delicata, magari con proprietà emollienti o umettanti.
    A questo proposito, potrebbe essere utile adoperare prodotti a base di oli vegetali, glicerina o mandorle, elementi che riescono ad ammorbidire gli strati più superficiali della pelle.

    Dermatite: i rimedi terapeutici
    La cura più efficace per combattere la dermatite deve innanzitutto adattarsi alla specifica tipologia che ha colpito il tessuto cutaneo. Ad esempio, la dermatite seborroica, ossia la forma che provoca l’accumulo eccessivo di sebo sottocutaneo, può essere combattuta per mezzo dell’idrocortisone, sostanza largamente presente in molte pomate e unguenti antinfiammatori e antiproliferativi. Inoltre, sono utili anche degli shampoo specifici a base di principi attivi con proprietà inibenti o germicide. La psoriasi, invece, è una forma clinica di dermatite molto particolare che necessita di una cura a base di antinfiammatori o immunosoppressori per le sue forme più gravi, corroborati dalla fototerapia se necessaria. La somministrazione di antibiotici, come l’eritromicina o le tetracicline, è indispensabile in presenza della dermatite periorale, mentre la dermatite erpetiforme si può curare per mezzo di terapie dietetiche che escludono totalmente i cibi che contengono glutine.
    Il prurito caratteristico di quasi tutte le forme di dermatite ma specialmente di quella atopica si può alleviare tramite i farmaci cortisonici topici e con degli emollienti che vanno a rinvigorire il tono della pelle contrastandone la secchezza.
    Nei casi di prurito più gravi, è indicato un trattamento a base di antistaminici con la fototerapia, ossia la gestione dell’esposizione alla luce solare o artificiale.

    Per maggiori informazioni passa in farmacia!